+

FRANCO'S ARTIST - Il Blog ufficiale - FRANCO'S Artist - Arte e Passioni - sito ufficiale

Vai ai contenuti

SELVA DI MALANO: Viaggiare nel tempo

FRANCO'S Artist - Arte e Passioni - sito ufficiale
La SELVA DI MALANO, una vasta superficie a tratti boscosa o coltivata, molto accidentata, piena di dirupi e di enormi blocchi vulcanici di peperino staccatisi dai cigli delle colline superiori rovinati in basso o scagliati dalle viscere della terra dai vulcani dei monti Cimini.  

La caratteristica principale di questa zona che racchiude cimeli archeologici dalla Preistoria al basso medioevo è quello di un costante sfruttamento e utilizzazione diversa dei massi di peperino che ovunque la costellano. È in fondo, la stessa tecnica dei rinascimentali Mostri di Bomarzo che viene ad essere applicata decine di secoli prima a scopi religiosi, funebri, civili, della vita e del lavoro quotidiano. I Mostri sono l’ultimo clamoroso esempio di questo sistema.

Posta tra gli altipiani di Montecasoli e di Corviano, la Selva di Malano sembra essere stato un vero e proprio centro sacro fin dai tempi più remoti. La natura non abitativa delle numerose testimonianze archeologiche fa infatti pensare ad un utilizzazione del sito in chiave mistico religiosa.

Al centro della selva, emerge il cosiddetto "Sasso del Predicatore" che presenta una struttura a gradinate scavate nella pietra, e a pochi passi si erge, quasi in contrasto, la mole squadrato del "Sasso Quadro" , una struttura cubica,
probabilmente un sepolcro d'epoca romana.

Proseguendo, troviamo altre strutture ricavate nella roccia fino ad arrivare ai resti del Monastero di San Nicolao.


In alto, in posizione dominate, troviamo altre strutture costruite, fra cui si notano numerose vasche il cui uso rimane enigmatico.
La Selva di Malano,  conserva siti rupestri di insediamenti del periodo etrusco-romano e del periodo alto medievale e suggestivi paesaggi immersi in una natura incontaminata, ricca di storia e profumi selvatici.

VIAGGIARE NEL TEMPO
Più volte camminai e a volte pedalando con la mia Compagna KUMA insieme a mia figlia Vanessa lungo i sentieri della selva e di Monte Casoli. Da allora i miei studi dei luoghi non si sono mai interrotti rivolgendo attenzioni tali da richiedere nuovi sopralluoghi da effettuare in punti a volte sconosciuti.

Ed ecco che io e Diego ci troviamo come catapultati in un altra dimensione una volta di fronte ad un manutatto con un grande foro, quasi a sembrare un portale in cui basta oltrepassarlo per ritrovarsi in un'altra epoca. Qualcuno gli ha dato il nome di STARGATE come nei film di tanto successo.


Ebbene una volta qui si è attratti dai tanti enormi massi in mostra come delle vere e proprie Star quasi a volerci dimostrare che non ci troviamo più nella nostra dimensione ma in un 'altra, molto FANTASY e SUGGESTIVA.







Qui inizia il vero viaggio nel tempo, immaginando come potesse essere il luogo ai tempi in cui era vissuto da popoli di cui molte tracce e testimonianze sono ben presenti in tutto il territorio.





In questi giorni siamo presenti ad esplorare la SELVA DEL MALANO. Non mancherò di aggiornare questo articolo con un reportage inreressante da condividere. Le prossime pubblicazioni saranno il risultato delle nostre ricerche.

Sotto, la tomba a fossa di un certo M. Larcio di una tribù di Orte databile tra il VI e il I sec. A;C: come riporta l'incisionesul davanti abbastanza deteriorata.





E' molto facile avere un contatto con me. Puoi servirti dei form presenti in ogni pagina in fondo oppure cliccare dal menù CONTATTI.
Sono disponibile ad aiutarti su segnalazioni e se ti piace l'avventura puoi far parte della grande famiglia di Franco' s Group.
Torna ai contenuti