+

FRANCO'S ARTIST - Il Blog ufficiale - FRANCO'S Artist - Arte e Passioni - sito ufficiale

Vai ai contenuti

Le Pietrische-La valle del Lenta-L'Antica Mola di Manziana-Memorie Etrusche tra Natura e Cinema

FRANCO'S Artist - Arte e Passioni - sito ufficiale
Pubblicato da Franco's Artist in Ricerca e documentazione · 4 Maggio 2022
Tags: ilcasaledellepietrischelavalledellentalamoladimanzianagrottabattiloccoilpiuccodelgufotombadellatoraraipogeodelcasale
Sono passati alcuni anni da quando con la mia mitica compagna bici KUMA, percorremmo tutto il territorio delle Pietrische. Un vero viaggio nel tempo. Innumerevoli sono  le testimonianze storiche archeologiche che caratterizzano l’area; accanto a sepolcreti ed insediamenti di epoca etrusca si rinviene il famoso Casale delle Pietrische, casale di epoca ottocentesca. Il Casale rappresenta un fiore all’occhiello dell’Università Agraria di Manziana  in quanto più volte utilizzato dall’industria cinematografica come location per film di culto  come il “Marchese del Grillo”  – M. Monicelli 1981.

Qui a destra il link del film di quattro anni fa che girai con la mia Kuma:                  Cliccate sulla foto per il video                                           
Scrivevo di innumerevoli testimonianze, ed infatti sono presenti varie Tombe come quella del Pero e la grande ed interessante Tomba della Torara. Ricordo per arrivarci transitai tra decine di vacche maremmane al pascolo, fu una bella esperienza come potete vedere dal video qui a destra.
Non finisce qui, tanti sono gli elementi che ci raccontano la storia del luogo, numerose Pestarole e l'interessante Ipogeo del casale e tanti altri resti che certamente meritano attenzione.
Con la Primavera sono tornato alle Pietrische e a giorni pubblicherò un nuovo articolo inedito di quanto le mie ricerche hanno prodotto.





Volutamente oggi ho voluto fare un nuovo viaggio nel tempo senza la mia compagna Bici e con zaino in spalla mi sono incamminato, mi attendeva un cammino lungo la Valle del Lenta fino all'antica mola di Manziana.
Ero a conoscenza di alcune difficoltà, tra queste praticare per alcune centinaia di metri acquatrekking, vale a dire camminare all'interno del letto del fiume. Certamente per la Mola potevano esserci altri percorsi meno impegnativi ma non potevo fare altro per poter documentare alcune testimonianze che avrei trovato lungo questo itinerario percorrendo il letto del fiume.
Senza dubbio un territorio molto ricco di testimonianze ed infatti molti enormi massi destarono da subito la mia attenzione insieme ad alcune alte pareti di tufo in cui la Natura, grande Artista che è, disegnò nel tempo forme e segni particolari che non puoi di certo trascurare. Non appena lasciato il grande masso chiamato "La sedia del Diavolo" mi son trovato in un luogo fiabesco per via della vegetazione, le rocce e le pareti che tanto mi ricordano luoghi fantasy dei film.


Ero nell'area denominata degli altari rupestri, infatti intorno a me i resti di quelli che dovevano essere appunto degli altari.Visibili molti elementi come scalini e piani, grandi massi scolpiti e alte pareti di tufo. Mi resi subito conto che non era sufficiente quel poco tempo ma avrei dovuto ritornarci con il mio fidato Diego il tecnico del Team.


Continuai il mio cammino arrivando alla grande grotta chiamata BATTILOCCO, monumentale e ben nascosta. Entrando hai subito una vista d'insieme con due ambienti separati ma diversi, il secondo ambiente in fondo con una grande apertura in alto crea un atmosfera d'altri tempi, basta soffermarsi un pò di tempo come ho fatto io per godersi lo spettacolo, atmosfere di luci e colori con il passare del tempo. Sulle pareti molti segni e scalettature, un misto tra antico e moderno. Merita il mio ritorno per ammirare e riprendere i vari giochi di luce in vari orari del giorno fino al tramonto.
Il tempo scorreva rendendomi conto di essermi soffermato troppo, non potevo fare altrimenti, tanto era bello e interessante quanto visto.
Passo dopo passo continuai alternando sentiero piacevole a tratti ristretti pieni di rovi e spine. Di tanto in tanto mi soffermavo a perlustrare con la consapevolezza che tanti massi potessero nascondere qualcosa oppure no, la ricerca è questa, ci vuole tempo, pazienza e se sei fortunato puoi trovare elementi sfuggiti a ricercatori prima di me, Scattai tante foto e feci riprese per documentare questo mondo fantastico, " lo voglio chiamare cosi" perchè certamente merita attenzione.
Le grandi pareti di rocce dove la mano felice della Natura aveva disegnato delle vere opere d'arte. Un paesaggio Fiabesco, ricco di luci e colori.

Arrivo ad un grande piaboro verde, aperto, da dove si vede maestoso in alto il Picco del Gufo.
Poco dopo incontro per la seconda volta la confluenza di due fiumi o meglio il Lenta con il fosso della Mola.
Mi godo il paesaggio e mi soffermo su vari resti di manufatti come delle interessanti vasche di tufo, ancora avanti una grande grotta molto caratteristica.

Guado il fiume più volte fino ad arrivare al punto in cui è presente un canale bordo fiume Etrusco/Romano scolpito direttamente sul grande masso di pietra.

Da li è fino alla Mola Antica ecco il percorso in Acqua trekking, sul letto del fiume, con i piedi in acqua.
Potevo evitarlo, vero, altri percorsi portano alla Mola ma per riprendere e documentare alcune particolarità solo da li dovevo passare.

Dopo alcune centinaia di metri eccomi arrivato alla Mola antica di Manziana.



Tante foto per documentare questa escursione che si è protatta per molte ore, non ancora sufficiente per scrivere la parola fine nell'esplorare il territorio. Tanti sono gli elementi trovati ora in fase di studio. Non mancherò di aggiornare l'articolo.
Vi invito comunque a seguirmi sui miei canali YOUTUBE e sui Network, in particolare la pagina creata appositamente, trovate il link qui a destra. Resto a disposizione per eventuali info.

Sotto altre FOTO DEL LUOGO.






E' molto facile avere un contatto con me. Puoi servirti dei form presenti in ogni pagina in fondo oppure cliccare dal menù CONTATTI.
Sono disponibile ad aiutarti su segnalazioni e se ti piace l'avventura puoi far parte della grande famiglia di Franco' s Group.
Torna ai contenuti